X Edizione (2011) - Centro Teatrale Corniani

 

Il Centro Teatrale Corniani è la continuazione storica della famiglia Corniani, professionisti nel campo del Teatro di Figura dal 1944.Compagnia riconosciuta TEATRO DI FIGURA DI RILEVANZA NAZIONALE dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, che distribuisce a livello nazionale ogni anno circa 300 spettacoli, tiene laboratori didattici di formazione, organizza e coordina quattordici rassegne e una stagione teatrale.

Storia, novità, spettacoli e calendario aggiornato:
www.cornianiteatro.it

 

 
I tre porcellini - Centro Teatrale CornianiI TRE PORCELLINI

ADATTAMENTO E REGIA: MAURIZIO CORNIANI
ALLESTIMENTI SCENOGRAFICI: MAURIZIO CORNIANI E MASSIMILIANO MASSARI
REALIZZAZIONE PUPAZZI: MARIA VICTORIA GERVASO
DISEGNI DEI PUPAZZI: ELENA BABONI
MUSICHE: ORIGINALI DI STEFANO DE PIERI
INTERPRETI: MAURIZIO CORNIANI
GENERE: TEATRO DI FIGURA
TECNICA: PUPAZZI E ATTORE
DURATA: 50 MINUTI


Questa produzione, particolarmente indicata per i bambini della scuola materna e del primo ciclo elementare, è molto gradita anche dagli adulti per l’ironia e il divertimento contenuto in essa. Tre tipi di linguaggi vengono utilizzati per narrare la storia: parola, immagine e musica. Lo spettatore viene coinvolto nella fiaba e si identifica nei vari personaggi in modo differente a secondo dell’età e della conoscenza acquisita. I porcellini cercano di superare le difficoltà del quotidiano trovando soluzioni autonome in modo da costruire una propria sicurezza che poi risulterà indispensabile nella vita di tutti i giorni.
E' sicuramente una delle fiabe più raccontate e conosciute che nella interpretazione di Maurizio Corniani evidenzierà in modo particolare i comportamenti differenti dei tre porcellini: Timmi è la raffigurazione del bambino nei primi anni d'infanzia alla scoperta del mondo che lo circonda con tutte le ansie e le paure per ciò che non conosce; Tommy è nella fase adolescenziale e perciò deride e si prende gioco del fratello più piccolo, oltre ad affrontare il quotidiano come una continua sfida; Gimmi è il fratello più adulto che tiene le fila della situazione e calcola ogni suo movimento in funzione della sicurezza e della tutela dei due fratelli minori. Il lupo è il cattivo di turno che cercherà di aggirare gli ostacoli che si porranno tra lui e la sua infinita fame di porcellini. Purtroppo rimarrà a bocca asciutta perché, come tutti sanno, i porcellini vivranno felici e contenti nel meraviglioso bosco in quel paese lontano che è il mondo delle fiabe.
Musiche e canzoni originali accompagnano il pubblico durante la storia.